La Stagione sinfonica estiva omaggia Gesualdo da Venosa

Quattrocento anni fa moriva Carlo Gesualdo, noto come Gesualdo da Venosa. Fu uno dei più grandi

Carlo Quarta

compositori italiani e un importante innovatore del linguaggio musicale. Alla sua memoria sono dedicati una serie di concerti guidati dal maestro Carlo Quarta e rientranti nella Stagione Sinfonica Estiva. A questo evento sarà legato un omaggio musicale ad un altro celebre nome, quello di Ludwig Van Beethoven.

Gli appuntamenti in tutto saranno cinque. Il primo si terrà venerdì 5 luglio alle 21.30 al cortile del Palazzo dei Celestini, e sarà replicato sabato 6 alla stessa ora alla Lega Navale di Casalabate. Nella prima parte della serata l’orchestra guidata da Quarta eseguirà Moro, lasso tratto dal Sesto Libro dei Madrigali di Gesualdo.

Nella seconda parte della serata l’orchestra eseguirà la Sinfonia n. 1 in do magg. Op. 21 e nella Sinfonia n. 5 in do min. Op. 67 di Beethoven. La Prima fu rappresentata per la prima volta il 2 aprile 1800 a Vienna. A differenza  di tutte le altre “prime” grazie alle quali il nome di Beethoven raggiunse l’eccellenza, è l’unica alla quale fu riconosciuta con difficoltà la peculiare genialità del compositore tedesco. Si diceva che al lavoro mancasse proprio quel carattere “beethoveniano”, a causa delle influenze di Mozart ed Hayd.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *