Cicloattivi & scuola: contro il mito dell’auto nuove pratiche di mobilità

Mettere in sicurezza i percorsi casa-scuola per incoraggiare gli spostamenti a piedi o in bicicletta. Perché fa bene alla salute e preserva l’ambiente. Cinquanta scuole in Puglia quest’anno potranno farlo grazie al sostegno della Regione Puglia nell’ambito del progetto “Cicloattivi&Scuola 2012”. Questo il titolo del nuovo bando che l’Assessorato alle Infrastrutture strategiche e Mobilità della Regione Puglia ha pubblicato con l’obiettivo di promuovere pratiche di mobilità sicura e sostenibile. Si parte proprio dal coinvolgimento dei beneficiari: i bambini, chi, cioè, ogni giorno affronta lo stress del traffico e dello smog a discapito di una vita sana.

Il bando si colloca nell’ambito di “Crea-Attiva-Mente, il programma che la Regione Puglia ha inteso lanciare per la pianificazione e la gestione della mobilità in un’ottica di sostenibilità ambientale, e metterà a disposizione di ogni scuola della regione un contributo massimo di 5.000,00 euro per la sperimentazione di progetti pilota per l’organizzazione di bicibus e piedibus.

La logica che muove il processo non fa una piega e distingue l’operare dell’amministrazione regionale per lungimiranza: investire sui giovani di oggi, affinché possano diventare vettori di cambiamento per la costruzione della società di domani.
Agire su quella fascia di età, cioè, in cui si radica il mito ‘auto’ per stimolare la consapevolezza che il benessere del proprio corpo dipende dai piccoli gesti quotidiani: in pratica, dipende da noi.
Responsabilizzarsi e, magari, chissà, responsabilizzare una generazione intera del trasporto urbano privato, stupidamente consacratasi all’auto: di piccola e grossa taglia, a diesel o a benzina, a metano o bifuel, non fa poi così differenza, se non nel portafogli. La faccenda, però, è seria, se si guarda alla salute delle persone.

Così domani, martedì 30 ottobre, alle ore 11.00, nel Cineporto in Fiera del Levante, a Bari, l’assessore regionale alla mobilità Guglielmo Minervini, presenterà alla stampa, ai presidi delle scuole vincitrici del bando e ai rappresentanti dei comuni coinvolti, gli obiettivi del progetto e consegnerà il kit di materiali realizzato da PazLab e FF3300 per uniformare e rendere visibili i percorsi nelle città. La giornata proseguirà con un momento di formazione per gli insegnanti con Antonio Marra, direttore dell’Agenzia regionale per la mobilità, Maria Pia Veronico dell’ufficio scolastico regionale, i tecnici dell’Arem, genitori e insegnanti che hanno già sperimentato il piedibus o il bicibus e Simone Puttin di AbCittà, cooperativa che ha vinto il bando per l’organizzazione di piedibus in tutto il Comune di Milano.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *