Una settimana da 20cent. Le sette notizie più lette

Le “sette cose più lette” danno un’idea della settimana che è stata o di quella sarebbe potuta essere. Se leggere è un atto di conoscenza, rileggere può servire a costruirsi un’opinione.

 

 

 

 

 

 

  1. Bene Comune, oppure: l’ottimismo della volontà
    “Beh, sembra che abbiamo vinto”. Lo dice ad alta voce Renato Vernaleone, mentre ancora la gente prende posto per l’assemblea post-voto di Lecce Bene Comune.
  2.  

  3. Quel sogno svanito di una giunta Poli-Rotundo
    L’intervento di Gianni Turrisi, su Rotundo e Hollande
  4.  

  5. Da Eva-sioni l’arte contemporanea a Lecce ha smesso di essere latente
    Sembrano lontani interi bimestri i tempi in cui lo stupendo, debordante Palazzo Vernazza, a causa del grado di interesse per le mostre che vi si organizzavano, era chiamato dai leccesi, confidenzialmente: “Palazzo Carnazza”.
  6.  

  7. La versione di Rotundo e il compromesso impossibile
    Forse ha ragione Antonio Rotundo. Dice, in conferenza stampa, che il Pd avrebbe dovuto candidare un anziano professionista leccese, ultrasettantenne, e cercare l’accordo con Udc e possibilmente IoSud e avrebbe avuto la speranza di vincere le elezioni. O forse no.
  8.  

  9. L’informazione precaria, il prefetto e il tavolo epocale
    C’è chi lo ha definito un “epocale” il tavolo convocato per stamane dal Prefetto per conoscere la situazione complessiva del mondo dell’informazione. E in un certo senso è vero.
  10.  

  11. La bomba di Brindisi e la piazza che racconta l’Italia
    Migliaia e migliaia di persone, una piazza che racconta l’Italia di oggi. I fischi ai politici e al vescovo. L’intervento sorprendente di Martina Carpani, rappresentante degli studenti.
  12.  

  13. Una piazza contro la violenza
    Le immagini di ieri pomeriggio da Piazza Vittoria a Brindisi, nella gallery di Paride De Carlo
  14.  

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *