Anche i poliziotti (appiedati) si indignano

Anche i poliziotti si indignano. Insieme a Vigili del fuoco, Polizia penitenziaria, Corpo forestale dello Stato. Lo fanno apertamente, questa mattina anche a Lecce in Piazza Sant’Oronzo, contro i tagli del governo, circa 3 miliardi di euro, che si ripercuotono sulla disponibilità di carburante per i mezzi di servizio. “I tagli – scrivono – sono tali da azzerarecompletamente anche le risorse necessarie ad acquistare la benzina per far girare le auto delle forze dell’ordine e del soccorso pubblico che garantiscono la vostra sicurezza e a vostra incolumità”.

Per questo motivo, con uno sforzo di creatività, le forze dell’ordine hanno consegnato ai passanti una “Obbligazione per avere maggiore sicurezza, legalità e sviluppo”, “come attestato simbolico quale titolare ad onorem di obbligazione per la sicurezza, la legalità e lo sviluppo di questo Paese”. Sull’obbligazione è indicato il codice Iban del Fondo Assistenza – ministero dell’Interno. Da questo fondo le questure e le caserme potranno attingere per provvedere alle spese vive per attrezzature e mezzi. “Posto che l’attuale Governo non provvede più”.

foto: paride de carlo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *