La bella mostra tra Rococò e Neoclassicismo al Palazzo Ducale di Cavallino

Dal 22 settembre al 15 dicembre, il Palazzo Ducale Castomediano di Cavallino ospita la mostra Dipinti tra Rococò e Neoclassicismo. Nella galleria seicentesca dell’edificio, tra le statue realizzate in pietra leccese da Carlo D’Aprile e gli affreschi raffiguranti le dodici costellazioni di Francesco Florio, sarà allestita l’esposizione che omaggia la pittura del Settecento, l’età dell’oro che ebbe nella Capitale un fondamentale punto di richiamo per artisti e viaggiatori. Le opere esposte provengono in buona parte da Palazzo Chigi di Ariccia.

In mostra quaranta opere di artisti nazionali e internazionali come: Antonio Mercurio Amorosi, Pompeo Girolamo Batoni, Marco Benefial, Giuseppe Cades, Antonio Cavallucci, Andrea Casali, Giuseppe Bartolomeo Chiari, Sebastiano Conca, Placido Costanzi, Paolo De Matteis, Domenico Duprà, Francesco Fernandi, Pier Leone Ghezzi, Corrado Giaquinto, Lorenzo Gramiccia, Pietro Labruzzi, Davide Loreti, Francesco Mancini, Francesco Manno.Agostino Masucci, Paolo Monaldi, Stefano Parrocel, Michele Rocca, Giovanni Stern, Ludovico Stern, Francesco Trevisani, Domenico Antonio Vaccaro, Jan Frans Van Bloemen.

Cavallino si conferma, ancora una volta, centro di cultura e di grandi esposizioni. Una mostra, come ha sottolineato in conferenza stampa l’architetto Francesco Petrucci, curatore dell’evento e conservatore del Museo del Barocco romano di Palazzo Chigi di Ariccia, capace di “superare i confini locali e abbracciare quelli nazionali e internazionali”. Per qualche settimana questo piccolo borgo del Salento non ha nulla da invidiare ai grandi centri espositivo-culturali di Firenze, Roma o Milano. Tra i numerosi ambienti del Palazzo spicca la grande galleria, considerata da molti studiosi una delle sale più belle delle residenze patrizie del Mezzogiorno, primo esempio del gusto barocco del Salento.

foto di paride de carlo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

One thought on “La bella mostra tra Rococò e Neoclassicismo al Palazzo Ducale di Cavallino

  1. Se fosse possibile avere un'informazione più completa, magari inserendo gli orari di apertura della mostra, il costo del biglietto ecc ecc sarebbe un bene per tutti.
    grazie

Rispondi a Giorgio Foti Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *