Dove passerà la Regionale 8

Da poco sono cominciati i lavori di costruzione della strada Regionale 8. Il progetto attuale, se non si riuscisse a mitigarne l’impatto, rischia di stravolgere il paesaggio di alcune tra le più belle zone agricole del territorio di Lecce cambiando drasticamente il volto della grande area verde che si trova a ridosso della vecchia Lecce-San Cataldo. La strada del fondone, la chiamano i leccesi. Il consigliere comunale Carlo Salvemini ha invitato il sindaco a farsi portavoce di una soluzione diversa, nell’interesse della città. Anche perché il tempo sembra esserci. Pochi chilometri più avanti, là dove la Regionale 8 si sovrapporrà alla vecchia strada Lecce-Vernole-Melendugno, sono già comparse le prime ruspe. Qui ci si rende conto dell’invasività dell’opera. Sopratutto per il numero di uliveti che saranno, o sono già stati, coinvolti da espianti o distruzione. Si vedono alberi che cominciano ad essere “marchiati” e numerati per essere abbattuti o trasferiti. Alla fine dei lavori gli ulivi coinvolti saranno circa 3.000. La Puglia è l’unica regione d’Italia ad avere una legge che tutela gli ulivi secolari. L’assessore regionale all’ambiente Nicastro ha fatto sapere che per il primo tratto di strada è stata concessa l’autorizzazione al trasferimento di 46 ulivi secolari.

foto paride de carlo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *