Come hanno votato i parlamentari pugliesi sull’Ilva

Nel primo pomeriggio di ieri è passato ad ampissima maggioranza alla Camera, com’era nelle previsioni, il voto di fiducia sul cosiddetto decreto “salva-Ilva” con 420 favorevoli, 21 contrari e 49 astenuti. Un provvedimento motivato dal governo dalla strategicità dell’impianto siderurgico tarantino definito di interesse nazionale e per il quale si renderebbe necessario garantire la continuità produttiva anche durante la fase di bonifica per adeguarlo alle prescrizioni Aia. Nessun blocco degli impianti a caldo, dunque, come stabilito dal gip Patrizia Todisco. Questo decreto, inoltre, permette di sbloccare un milione e 700 mila tonnellate di prodotti finiti, per un valore commerciale che si aggira intorno ad 1 miliardo di euro, che erano stati posti sotto sequestro dalla magistratura in quanto sarebbero frutto di un’attività criminosa. Nei prossimi giorni è attesa la contromossa dei giudici di Taranto che, con ogni probabilità, si appelleranno alla Consulta per chiedere il conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato. La palla passa ora al Senato ma la strada sembra ormai segnata. Secondo il ministro Clini, visibilmente soddisfatto, con questo provvedimento «viene stabilito il principio chiaro che corrisponde alle regole dell’Unione Europea per cui chi inquina paga. L’Ilva deve sostenere i costi di risanamento ambientale come prescritto dall’Aia. Su questo lavoreremo affinchè vengano realizzati gli interventi prescritti. Nello stesso tempo – ha aggiunto Clini – abbiamo creato le condizioni per un rapporto chiaro con la magistratura con cui non c’è conflitto. Sono state chiarite le regole del gioco e sarà più semplice per tutti fare il proprio mestiere». A dispetto delle parole del ministro dell’Ambiente, tuttavia, le tensioni non sembrano per niente sul punto di placarsi. Il caso Ilva, che si trascina ormai da mesi, continua a provocare lacerazioni e conflitti. Una dicotomia, quella tra tutela della salute e del lavoro, che invece di trovare una sintesi sembra acuirsi sempre di più. Ognuno di noi ha avuto modo leggendo ed informandosi di farsi una propria, legittima, opinione su una vicenda che sembra pero’ sintetizzare in modo paradigmatico tutte le contraddizioni ed i limiti del nostro Paese. Ma come si sono espressi i 44 deputati eletti nella circoscrizione pugliese che, legittimati dal voto, rappresentano la voce dei cittadini , la volontà popolare, come si suol dire, nelle sedi istituzionali? L’unico ad essersi espresso contrariamente sul decreto “salva-Ilva” è stato Pierfelice Zazzera dell’Idv. I deputati Pd, Pdl e degli altri gruppi consiliari si sono dichiarati, a larghissima maggioranza, a favore.

Ecco nel dettaglio i voti espressi ripartiti in base al gruppo di appartenenza

PDL:

Vincenzo Barba: non ha partecipato
Donato Bruno: favorevole
Giuseppe Caldrisi: favorevole
Luca D’Alessandro: non ha partecipato
Simeone Di Cagno Abbrescia: favorevole
Antonio Distaso: favorevole
Raffaele Fitto: non ha partecipato
Benedetto Fucci: favorevole
Luigi Lazzari: favorevole
Antonio Leone: favorevole
Ugo Lisi: favorevole
Barbara Mannucci: favorevole
Alfredo Mantovano: astenuto
Margherita Angela Mastromauro: favorevole
Antonio Pepe: non ha partecipato
Elvira Savino: favorevole
Sbai Souad: non ha partecipato
Giuseppina Servodio: favorevole
Francesco Paolo Sisto: non ha partecipato
Luigi Vitali: favorevole

PD:

Teresa Bellanova: non ha partecipato
Francesco Boccia: non ha partecipato
Michele Bordo: Favorevole
Cinzia Capano: favorevole
Paola Concia: favorevole
Massimo D’Alema: in missione
Dario Ginefra: favorevole
Gero Grassi: favorevole
Alberto Losacco: favorevole
Ludovico Vico: favorevole

MISTO:

Antonio Buonfiglio: in missione
Antonio Gaglione: non ha partecipato
Pino Pisicchio: favorevole
Luciano Saredelli: non ha partecipato
Italo Tanoni: favorevole

UDC:

Rocco Buttiglione: in missione
Gabriella Carlucci: favorevole
Angelo Cera: favorevole
Lorenzo Cesa: favorevole
Salvatore Ruggieri: favorevole
Lorenzo Ria: favorevole

FLI:

Francesco Divella: favorevole
Carmine Patarino: favorevole

IDV:

Pierfelice Zazzera: contrario

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *