Il futuro del lavoro in Puglia? La cooperazione

In Puglia le cooperative valgono il 10 per cento del prodotto interno lordo. Sono 13mila 143 le cooperative presenti sul territorio, 2mila 400 quelle aderenti a Legacoop Puglia. Di queste, il 17 per cento sono cooperative agricole, il 25 per cento quelle sociali e il 31 per cento quelle di produzione lavoro; per un fatturato totale di 3 miliardi di euro.

Cooperare, oggi, rappresenta quindi una buona risposta alla crisi o, quantomeno, un modo per invertire la tendenza sociale e provare a reinventarsi su un mercato del lavoro tendente alla saturazione. Ma cosa vuol dire cooperare?
“Non si può promuovere un nuovo modello senza immaginare di poter cambiare se stessi”, ha detto Carmelo Rollo nella chiacchierata rilasciata a 20centTv. “La nostra Associazione e le associazioni cooperative in generale – ha tenuto a sottolineare – hanno il dovere di ripensarsi”.

Come? Secondo Rollo è giunto il momento di aprire l’organizzazione alle nuove generazioni dando spazio ai giovani, alle donne, ai talenti di questa regione e alle loro aspettative, idee, proposte. Organizzare il lavoro, non più per settori, ma per progettualità integrate promuovendo una cooperazione tra ambiti d’azione differenti così da riuscire, non solo a presidiare meglio i mercati, ma anche a sviluppare nuove idee e a trovare nuove risposte.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *