Se Alfarano perde l’assessorato, ma non la mail

Poi dicono che i politici italiani sono troppo affezionati alle poltrone. Prendete il caso Alfarano. Dopo la scorsa tornata elettorale, il vecchio Massimo ha saputo rinunciare di buon grado al suo vecchio ruolo assessorile (era il delegato alla Cultura nella prima giunta Perrone). Ma lo stesso non si può dire della sua mail assessorile, che per lui resta importante almeno quanto la coperta per Linus.

@Alfiodomina, com’è conosciuto Alfarano dalla piccola ma attiva community Twitter di appassionati di superomismo, oggi ha inviato un comunicato alla stampa dotato di una bella intestazione stemmata con la – corretta – dicitura “Consigliere Comunale”. Solo, lo ha fatto da una mail che reca, nel campo mittente, l’intestazione: “Assessore Massimo Alfarano”, con un nickname che suona così: ass.alfarano@unalontanagalassia.com (il dominio è di fantasia).

Si apre così un interessante social game: trovare una spiegazione, partendo dal basso (crowdsourced, come amano dire gli esperti della Rete), quell’ass. utilizzato nella mail. Assivoglia? Assoreta? Il rischio è che se quell’ass. dovesse restare ancora a lungo lì da solo, qualcuno potrebbe pensare che stia il suo corrispettivo anglofono.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *