Inno di Regione Salento al saggio di fine anno?

Per il secondo anno consecutivo, i saggi di fine anno delle più prestigiose istituzioni leccesi nel campo dell’insegnamento minacciano di essere una presenza ingombrante per i genitori degli allievi.

Marcelline 2, un anno dopo? Ricordate, nel maggio scorso, lo strano caso del coro dell’Istituto Marcelline, che aveva impiegato bambini anche di soli 6 e 7 anni in una selezione musicale culminante in “Faccetta nera”, l’inno fascista, suscitando orrore e raccapriccio da parte di alcune mamme diversamente incoscienti?

Questo aprile – e in particolare questa sera – qualche mamma diversamente incosciente è in apprensione per un altro saggio. Si tratta di quello degli studenti della scuola di ballo “Miracles Dance” e curato da Manuela Sparapano, showgirl e coreografa, candidata consigliera comunale di Lecce per il Movimento Regione Salento.

“Oggi alle 21.00, al Palazzetto dello sport “S.Giuseppe da Copertino” (via Merine)”, recita una nota di Regione Salento

si terrà lo spettacolo ideato e prodotto da Manuela Sparapano, moglie del noto coreografo salentino Lino Perrone, che porterà in scena per la prima volta a Lecce “Tributo a Eros Ramazzotti”. Il concerto sarà arricchito dalla partecipazione degli allievi della Scuola di danza “Miracles Dance”, dal Corpo di ballo “I campioni” e dalla presenza di talenti vocali salentini.

Dal videospot che promuove l’evento di questa sera sull’emittente di Pagliaro, dallo stesso comunicato stampa pubblicato fra quelli del Movimento Regione Salento, è evidente che la manifestazione sarà associata in maniera diretta alla campagna elettorale del Movimento.

Qualche mamma non ce l’ha fatta a tenersi dentro un po’ di dubbi sulla correttezza dell’operazione, e li ha comunicati a 20centesimi:

Sono costretta a scegliere se far partecipare la piccola alla manifestazione, ingoiando un boccone amaro. O se non farla partecipare ed affrontare così la reazione di mia figlia che ama la danza e che non riuscirebbe a capire il mio rifiuto.

Il fatto è che il lungo lavoro coreografico della Sparapano e dei suoi ragazzi, con tutta probabilità, deve essere stato intrapreso quando ancora non solo non era decisa la candidatura della danzatrice al fianco di Pagliaro. Ma potrebbe risalire a un’epoca in cui perfino la stessa intenzione di “scendere in campo” da parte del Presidente di TeleRama risultava ancora esclusa .

Dunque, la serata musicale a tema Eros Ramazzotti, convertita in corso d’opera ad evento elettorale, potrebbe fastidiosamente somigliare a uno di quei gruppi di Facebook dei primordi che arrivano a 15.000 membri col titolo “Amanti dei gatti belli di faccia” e poi cambiavano nome in “Meno male che Silvio c’è” (pratica poi resa impossibile per regolamento).

Sebbene siano solo 32, fra i guerrieri del piccolo esercito personale messo su da Paolo Pagliaro per le Comunali leccesi del 2012, c’è una straordinaria varietà di incarichi e gradi. Ci sono le soldatesse che stanno in cucina (come l’irresistibile gourmet, Tonia Erriquez); i reparti di intelligence (Franco de Jaco); gli ufficiali gentiluomini (Massimo Peschiulli). E ci sono anche i corpi scelti, che combattono con eleganza coreografica degna delle scene di mazzate ne “La tigre e il dragone”. Ne fa parte Manuela Sparapano, showgirl su TeleRama al mattino e maestra di danza la sera. Da Miracles Dance, la scuola di ballo che fa miracoli (acerrima rivale di Alessandra Dance).

Sparapano si è sempre dimostrata molto arguta quando si è trattato di fornire spunti per articoli copiaincollati di Quotidiano Italiano Lecce (che copiaincolliamo a nostra volta di seguito):

La nostra idea per la città é di adottare un elenco di persone di età compresa fra i 18 e i 45 anni, tutti in condizioni accertata di svantaggio economico.

La speranza delle mamme dei bambini e dei ragazzi che parteciperanno al saggio di questa sera è che tanta sottigliezza servire alla Sparapano per mediare un compromesso fra Eros e Thanatos.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

2 thoughts on “Inno di Regione Salento al saggio di fine anno?

  1. Cari amici di 20 cent,bentornati,finalmente. Ero preoccupato,non mi attaccavate più. Sono rincuorato. Un abbraccio e buon lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *