I due cavalli salentini che fecero il giro di tutto il mondo

L’altro ieri un giovanotto con un forte interesse per il web e per i pezzetti di cavallo entra da Mamma Rita, storica locanda leccese sita in via Taranto, più simile a casa alli cristiani che a un vero luogo di ristorazione, ma più gustosa ed economica della cucina di certi cristiani (incluso lui medesimo).

Il giovanotto si accomoda e ordina i suoi pezzetti. Nell’attesa famelica, due equini non possono non fare breccia nella sua soglia dell’attenzione. Solo, non sono da mangiare, ma appesi a una delle pareti della locanda, accanto a una delle mensole che regge qualche bottiglia di Negroamaro. I cavalli sono i due soggetti di un quadro ad olio di piccolo formato.

Guadate voi stessi e diteci se, nel dipinto, la maestria dell’artista non sta tutta non lasciarci capire fino in fondo se è un quadro di due cavalli che si fanno ognuno i cacchi suoi dipinto talmente male che sembra che stiano copulando; oppure, al contrario, un quadro di due cavalli che copulano fatto talmente bene che sembra che si stiano solo parlando.

In ogni caso, la foto che quel giovanotto ha scattato al quadro si è meritata un posticino tutto suo su FailBlog: luogo ormai mitico nell’immaginario di milioni di visitatori al mese. Categoria: “Things that are doing it” (“Cose che lo stanno facendo”). Come dire, dalle estreme periferie alla capitale dell’impero: il sito web per eccellenza dei fallimenti visivi (e visibili) dell’occidente.

Il fascino della globalità socialmediale messa in atto è una bella cosa da dire in teoria. Ma quando la vedi messa in pratica, da via Taranto la resto del mondo, la faccenda cambia e anche il grosso grasso FAIL di un artista locale diventa un WIN sugli schermi di tutto il mondo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *