La Facoltà di Lettere contro Blocco Studentesco

Ieri il Consiglio di Facoltà di Lettere e Filosofia ha approvato un documento di dissenso contro il riconoscimento come associazione universitaria di “Blocco studentesco”. Si tratta di una associazione collegata a Casa Pound, formazione di estrema destra già presente nella città di Lecce, che, a dire dei rappresentanti degli studenti dell’Udu si richiama a idee e valori del neofascismo italiano. Il documento approvato a maggioranza da studenti e (soprattutto) docenti della Facoltà, recita così:

“Non c’è alcuno tra di noi che possa in cuor suo, con la mano sul petto e sulla coscienza etica di cittadino responsabile, negare il principio superiore che istruisce questo Consiglio: ci riferiamo al principio della rappresentanza liberamente eletta, senza cui non si può avere democrazia ma solo sterile assemblearismo, gretto populismo, cesarismo, bonapartismo o, al peggio, l’identificazione dei più con il capo carismatico. Ed è proprio in questo senso, che il gruppo consiliare dell’Udu solleva la discriminante contro l’associazione di cui si discute, discriminante che poi è denuncia civile, difesa dei valori democratici ormai sotto la compulsione dello spregio antipolitico, terreno fertile dei tanti totalitarismi dell’anima e, di qui, dei fascismi”.

In seguito all’input del Consiglio di Facoltà di Lettere, l’amministrazione universitaria dovrà verificare se effettivamente i principi a cui si ispira “Blocco studentesco” siano compatibili con lo Statuto dell’Università e con i valori costituzionali che l’Ateneo salentino fa propri. Blocco studentesco è già stata riconosciuta come associazione con un decreto del rettore Laforgia lo scorso ottobre. Già allora furono sollevati dubbi non solo sulla natura politica dell’associazione ma anche sulla correttezza della procedura di riconoscimento. Lo fece il Consiglio degli studenti dell’Università del Salento che approvò una mozione proposta dall’Udu.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *