Tra arte e sociologia urbana, al via la residenza “Default”

Quando l’arte affronta il tema sociale e sociologico della riqualificazione urbana,  in un’ottica di compenetrazione tra cultura e territorialità. Venti artisti internazionali e salentini saranno i protagonisti di Default, la residenza artistica al via da mercoledì 21 settembre alle Manifatture Knos di Lecce. Per dieci giorni gli artisti si confronteranno con curatori, produttori culturali e con il pubblico attraverso dibattiti, mostre, e performance incentrati su tematiche di sociologia
urbana. E cercheranno di rispondere ad interrogativi importanti quali: nella nostra epoca di austerity come possiamo interagire con una più ampia politica governativa sulla riqualificazione?Come affrontare le sfide sempre più politicizzate che sono alla base della ricerca per la cultura per la rigenerazione dei centri urbani e periferie? artisti, curatori, manager dell’arte e politici devono adeguarsi a quelle pratiche di “arte e riqualificazione” che non sono più redditizie, ma sono ancora radicate in strutture culturali, solo perchè non ci sono proposte alternative?

Ed ecco gli artisti selezionati che parteciperanno alla residenza internazionale “Default Masterclass”, nata da un’idea del salentino Paolo Mele, esperto di media e progettazione culturale e artistica nonchè organizzata dall’associazione Ramdom: Alberto Borea, Anthony McInerney, Marcus Owens, Tonka Malekovic, Rosario Montero Prieto, Racjela Abbate, Heba Amin, Natasha Hagenbeek, Charlotte Bean, Emma Houlihan, Alessia Rollo, Angela Zurlo, Giuseppe Pansa, Lucia Leuci, Sergio Racanati, Simone Massafra, Tatiana Villani, Serena Porrati, Stefano Cagol e Maria Rebecca Ballestra.

Ci saranno anche ospiti illustri tra i quali Lewis Biggs della Biennale di Liverpool, l’artista Celine Condorelli, Andrea Lissoni di Xing e Hangar Bicocca, Julia Draganovic di No Longer Empty, il curatore Alfredo Cramerotti di Agm e Quad, il curatore Yesomi Umolu di Agm, la curatrice Hannah Conroy, di AGM, Andrei Siclodi di Kunstlerhaus Buchsenhausen, l’artista Ana Hoffner, Paolo Mele  di Ramdom, la scrittrice e critica d’arte Filipa Ramos, Pietro Gaglianò e l’artista Gregor Neuerer.

La conferenza stampa di presentazione di Default è prevista per mercoledì 21 alle 11, alle Manifatture Knos. Ricco il calendario delle iniziative, tra workshop, tavole rotonde, conferenze. Sabato 24 settembre via ai festeggiamenti con la festa di Default, in cui l’arte affronterà il tema del confine e della mobilità attraverso ricerche sonore e audiovisive. Una festa per il progetto e per la chiusura di Artlab 2011, che si terrà nello spazio Archiviazioni. Una serata all’insegna dell’arte con l’opening della prima mostra personale in Italia dell’artista turca Devrim Kadirbeyoglu, “Who draws the line?”, coprodotta da Ramdom e Archiviazioni e curata da Giusy Checola. Poi ci sarà il live media di Gianluca De Rubertis, musicista del duo pop Il Genio e Alberto Piccinni, oltre agli interventi site specific dell’artista Luca Coclite. A seguire il dj set.

Giovedì 22 settembre alle 18 è invece in programma il dibattito “Paesaggio con figura. Arte, sfera pubblica e trasformazione sociale”. Interverranno Andrea Bartoli, Maria Rebecca Ballestra (artista selezionata per il progetto Default da Ramdom), Ilaria Oliva e i rappresentanti del Cafè Musagetes. Modera Caterina Seia e introduce Gabi Scardi.

Tra gli altri appuntamenti nel calendario di Default ci sono l’ “Aperitivo in residenza”, fissato per domenica 25 settembre: un momento di incontro e dialogo tra organizzazioni artistiche e culturali e gli artisti ospiti del progetto con dj set e perfomance. E la mostra “The wall(archives) *4”, un progetto di Pietro Gaglianò, che sarà invece inaugurata venerdì 30 settembre ad Archiviazioni. Gli altri eventi in via di definizione saranno comunicati dall’associazione Ramdom.

Ricordiamo che l’associazione Ramdom rientra nel progetto Memorable Arts, vincitore del bando Principi Attivi 2010 – Giovani idee per una Puglia migliore. Le partnership di Default sono inoltre: Associazione Sud Est, Fondazione Fitzcarraldo, Bjcem, Arci Puglia, Archiviazioni, Comune di Lecce, Provincia di Lecce Lupae servizi.

 

Infotel: 320.7061409 (Ramdom)

Infoweb: www.ramdom.net

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

One thought on “Tra arte e sociologia urbana, al via la residenza “Default”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *