Sciopero generale a Bari, in piazza anche Pd e Sel

Oggi in piazza a Bari, accanto alla Cgil ci saranno anche i partiti del centrosinistra pugliese. Il Pd e Sel, per bocca di Sergio Blasi e Nichi Vendola, hanno annunciato la loro partecipazione attiva allo sciopero di 8 ore proclamato contro le linee guida della manovra “variabile” del governo Berlusconi. Era da tempo che i partiti e il sindacato in Puglia non si ritrovavano insieme, sotto la stessa piattaforma rivendicativa, a sostenere una battaglia allo stesso tempo sociale e politica. L’obiettivo è, come ribadito a Lecce qualche giorno fa dalla segretaria generale della Cgil Puglia, Antonella Morga, “a partire dal 6 di settembre cominciare a costruire le condizioni perché possa crearsi un cambiamento radicale” nel Paese. Su questa linea, a livello regionale Pd e Sel si ritroveranno con la Cgil.

Da parte sua il Pd in Puglia ha scelto la linea dello sciopero senza tentennamenti. Sergio Blasi, segretario regionale del Pd, oggi ha detto riguardo al suo partito che

Saremo in piazza a sostegno dello sciopero generale della Cgil, accanto a questo chiediamo una mobilitazione generale di questo Paese. Forse non ci si rende conto del rischio che corriamo: se la Banca centrale europea non decide di comprare più titoli italiani noi siamo dentro il fallimento del Paese. Altri Paesi hanno fatto meglio e più in fretta: basta vedere la Spagna che ha approvato la manovra finanziaria, con la messa in costituzione del pareggio di bilancio, ed ha anche dato un segnale politico agli investitori internazionali dicendo che a novembre si va ad elezioni politiche. Ed è quello che da mesi noi chiediamo anche in Italia. Bisogna davvero rivoltare questo Paese. Le nostre proposte sono molte chiare: in Italia il 10 per cento della popolazione concentra oltre il 50 per cento delle ricchezze. Si deve decidere che i ricchi, chi ha di più, debba dare un segno di solidarietà al Paese. C’é insomma bisogna di un moto di rivolta”.

Parole simili quelle usate da Nichi Vendola, leader nazionale di Sel che ha scritto sul suo blog che

Bisogna essere grati alla Cgil per aver messo in campo lo sciopero generale, forma più alta di espressione di una immensa e positiva volontà di cambiamento. L’assalto volgare della destra e del governo Berlusconi-Tremonti contro i diritti, le tutele, i redditi del mondo del lavoro, l’assalto ai ceti medi e popolari ha bisogno della mobilitazione di tutte le forze sociali e di tutti i protagonisti della vita civile del nostro Paese. Sarebbe auspicabile che questa ribellione di popolo fosse il terreno di ricostruzione dell’unità sindacale.

Dal Salento partiranno 22 pullman messi a disposizione dalla Cgil. A Bari un corteo attraverserà la città. La manifestazione partirà da piazza Castello alle 9 e arriverà in piazza Prefettura dove si terrà il comizio finale. Interverranno il Segretario generale della Cgil Puglia Gianni Forte e il Segretario nazionale Cgil Fabrizio Solari.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *