A Bari sfila l’Emo Pride

emo pride bariA Bari è andato in scena l’Emo pride. Per la prima volta in Puglia qualche decina di ragazzi, che si riconoscono nella subcultura Emo hanno deciso di sfilare per combattere il pregiudizio che soprattutto tra i loro coetanei li circonda. Qualcosa che ha a che fare con l’omosessualita, l’aspirazione al suicidio, lo scherno verso una sensibilità tutta particolare di accesso alle emozioni. Questo è quanto riferisce l’Ansa:

Una quarantina di ragazzi appartenenti al movimento ‘Emo’. Volutamente provocatori nel vestiario e festanti, hanno fatto sentire la loro voce tra le strade del centro cittadino. “Teniamo questa manifestazione – ha spiegato uno degli organizzatori, Carmine Fulvio Cannone – per far capire alla gente che siamo persone normali da accettare in questa società. Bari è una di quelle città in cui l’omofobia ed il razzismo predominano. Difficile vestire come facciamo noi o un po’ fuori dal comune, in questa città. Se non abbiamo la polizia a seguirci o non spieghiamo con una motivazione artistica quello che facciamo siamo presi in giro, insultati e anche malmenati. Una situazione che non riguarda solo Bari ma anche altre città. Per farlo capire sono arrivati da Lecce, Foggia, dalla Bat e dal resto della Puglia. “Purtroppo – spiega ancora Cannone – non abbiamo posti sicuri dove ritrovarci in città. Ci raduniamo quindi in occasione di feste organizzate (come il ‘red carpet party’ che terremo il 28 maggio a Bari) o nelle vicinanze di qualche fast food o esercizio commerciale che mal tollera la nostra presenza”

Il video della manifestazione di Bari

 

Maura Cesaria

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

One thought on “A Bari sfila l’Emo Pride

  1. Finalmente siamo riusciti a far qualcosa di costruttivo per questa città che soffre di una depressione culturale spaventosa , dove Omofobia e razzismo sono alle stelle .
    Finalmente i giovanissimi guidati da me sono riusciti a farsi coraggio e a sfilare per strada .
    un ringraziamento va alle forze dell'ordine che si sono dimostrate molto gentili , alla Digos che è si è dimostrata disponibile , all'ospite d'onore Syntetika Kartell che ci ha accompagnato in prima fila per tutta Bari , e a tutti i ragazzi che hanno partecipato . Un esperienza da ripetere !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *